Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

Sul portale istituzionale sono reperibili, al fine di favorire la conoscenza della Corte dei conti e delle sue funzioni mediante la comunicazione delle pronunce adottate in sede giurisdizionale e di controllo, i documenti relativi agli ultimi 5 anni di attività.

L’integralità della documentazione prodotta a decorrere dal 2008 può essere ricercata, per esclusive finalità di ricerca e documentazione giuridica, nella Banca dati unificata del Controllo e della Giurisdizione (BDU).

Totale risultati:

Sezione giurisdizionale regionale Calabria11/06/2021

Sentenza n. 195/2021

- Soltanto successivamente all’entrata in vigore del D.L. n. 34/2020 il gestore di una struttura ricettiva non riveste più la qualifica di agente contabile, bensì di responsabile di imposta, con la conseguenza che permane la qualifica di agente contabile per gli esercizi finanziari e per le somme riscosse anteriormente al 19 maggio 2020, data di entrata in vigore del D.L. n. 34/2020.

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria11/06/2021

Sentenza n. 192/2021

- Poiché le gestioni economali hanno ad oggetto spese di modesta entità, richieste all’economo per esigenze indifferibili ed urgenti di funzionamento degli uffici, l’economo stesso, prima di emettere ciascun buono economale ed avviare così la procedura di spesa, deve valutare se la richiesta ricevuta sia adeguatamente e dettagliatamente circostanziata, nonché se rientri nel novero delle spese effettuabili nell’ambito della propria gestione; in caso contrario, non potrà costituire valida esimente la successiva approvazione delle spese da parte dell’amministrazione.

Leggi di più
Sezioni riunite in sede giurisdizionale03/06/2021

Ordinanza n. 5/2021/RIS

Giudizio n. 719/SR/RIS/2021. Proposto da Ferrovie Nord S.p.a. contro ISTAT per l'accertamento dell'insussistenza dei presupposti per l'inclusione nell'elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato.

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria17/05/2021

Sentenza n. 72/2021

• Sussiste la giurisdizione contabile sull’azione di responsabilità esperita contro i capigruppo e/o consiglieri regionali imputati di aver ottenuto indebitamente il rimborso di spese non consentite e/o non documentate, e ciò nonostante l’immunità funzionale ex articolo 122, comma 4, Cost., che non è assoluta ed incondizionata, ma è testualmente limitata “ai voti dati ed alle opinioni espresse nell’esercizio delle loro funzioni”, ovverosia a quegli atti tipici posti in essere in occasione di dichiarazioni e votazioni strumentali all’esercizio dell’attività politica e legislativa.

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria20/04/2021

Sentenza n. 140/2021

1. Ferma restando la possibilità di disattendere il parere del PM, la delibazione dell’istanza di ammissione al giudizio abbreviato avviene sulla base di parametri diversi dalla non manifesta infondatezza – riferita testualmente alla sola fissazione dell’udienza - e, nello specifico, come previsto dal comma 6 dell’art. 130 c.g.c., in riferimento alla “congruità della somma proposta”, alla “gravità della condotta” ed alla “entità del danno”, oltre che all’eventuale esercizio del potere riduttivo...

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria19/04/2021

Sentenza n. 136/2021

È procedibile il conto giudiziale del consegnatario di azioni presentato e firmato collegialmente dai componenti del Collegio sindacale poiché la composizione collegiale dell’organo sindacale (come del consiglio di amministrazione) può dar luogo ad una gestione collegiale delle partecipazioni azionarie con la conseguente presentazione di un unico conto giudiziale.

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria16/04/2021

Decreto n. 3/2021

1. L’art. 248, comma 5, del Tuel, nel testo attualmente vigente, prevede una fattispecie astratta tipizzata di responsabilità sanzionatoria (c.d. pura) da dissesto, connotata quale autonoma non solo sul terreno sostanziale, ma anche sotto il profilo procedurale, non essendo più previsto, diversamente dal testo originario della disposizione, un rapporto di necessaria pregiudizialità tra una previa sentenza di condanna per ordinaria responsabilità amministrativa da danno all’erario e un successivo giudizio per responsabilità sanzionatoria da dissesto...

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Calabria06/04/2021

Sentenza n. 122/2021

Il previo accertamento della responsabilità per danni non è un “presupposto ineludibile” dell’azione del Procuratore regionale ai sensi dell’art. 248, comma 5, d.lgs. n. 267/2000 nella formulazione attualmente vigente, avendo il legislatore svincolato il profilo sanzionatorio dall’accertamento di eventuali danni erariali prodotti, ritenendo necessario il solo riconoscimento della responsabilità per aver contribuito al dissesto dell’ente...

Leggi di più
Sezioni riunite in sede giurisdizionale30/03/2021

Ordinanza n. 4/2021/RCS

Giudizio n. 720/SR/RCS

Leggi di più
Sezione III giurisdizionale centrale di Appello18/03/2021

Sentenza n. 117/2021

Il giudizio in grado d’appello non costituisce un c.d. novum iudicium bensì una revisio prioris instantiae rispetto al precedente giudizio (cfr. art. 190 c.g.c.). L’appellante ha pertanto l’onere di indicare, a pena d’inammissibilità, i punti della decisione impugnata contestati, non potendo limitarsi a riproporre in appello le argomentazioni e deduzioni esposte in primo grado. Sul fondamento della “colpa grave”, in particolare, l’onere probatorio del requirente avrebbe dovuto riguardare lo scostamento dai canoni di buona amministrazione nonchè l’esigibilità in concreto del comportamento dovuto in relazione alla situazione di fatto.

Leggi di più